aenaria

A ISCHIA PONTE TORNA “ARCHEOLOGICA”: BIODIVERSITA’, ARCHEOSUB, GEOLOGIA. IL NUOVO CORSO DI AENARIA

Torna Archeologica ad Ischia Ponte: in tre giorni si parlerà di Biodiversità della Baia di Cartaromana, degli scavi archeologici subacquei di Aenaria, della geologia dell’isola di Ischia: non sarà soltanto una serie di conferenze ma ci saranno le visite guidate con la barca dal fondo trasparente messa a punto dai giovani della Marina di Sant’Anna. Così di biodiversità si discuterà e si vedranno i fondali in una visita guidata a cura della dottoressa Biasco. Le nuove scoperte archeologiche, l’affascinante ricostruzione di quello che c’era nei fondali della Baia di Cartaromana, davanti al Castello Aragonese saranno illustrate dalla dottoressa Alessandra Benini che da anni con l’equipe dell’Associazione Marina di Sant’Anna sta portando alla luce i tesori nascosti sott’acqua dell’antica città di Aenaria, in collaborazione con l’Area Marina Protetta e sotto a supervisione della Soprintendenza archeologica.
Un contributo importante per capire quanto accaduto migliaia di anni fa con l’intervento del geologo Toccaceli. A trarre le conclusioni su questo straordinario patrimonio ambientale protetto dalle praterie di Posidonia, ed archeologico, la giornalista Mediaset Anna Maria Chiariello.
Le conferenze si terranno tutte nella Sala multimediale “Navigando verso Aenaria”, in via San Giovan Giuseppe della Croce, nel cuore del borgo di Ischia Ponte.