20131103_170631

AL NAPOLI CLUB SHANGHAI LA MAGLIA E LA STATUETTA DI HIGUAIN: CERIMONIA CON MAURIZIO DE GIOVANNI

 

Alla vigilia di Napoli – Juventus la tensione (calcistica) è sempre altissima, sale la febbre del tifo azzurro. In ogni luogo del mondo i napoletani cercheranno di vedere la partita a dispetto del fuso orario. Anche in Cina dove il Napoli comincia a suscitare simpatia anche da parte dei cinesi, innamorati del calcio europeo. Così anche se saranno quasi le quattro del mattino a Shanghai i napoletani doc si riuniranno per vedere la partita. Con i mezzi più disparati perché a Shanghai non è semplice riuscire a vedere il campionato italiano in tv. Ma loro con l’incrollabile fede resteranno in piedi nella notte a tifare per il Napoli. Sono sotto la bandiera del Club Napoli Shanghai. Sono tanti e si fanno sentire nella comunità italiana della megalopoli cinese. Ideatore e promotore dell’iniziativa Napoli Club Shaghai è Nello Del Gatto, giornalista nella metropoli cinese dal febbraio 2010. Vicepresidente Stefano Micillo , segretaria la moglie di Micillo, Daniela: la sede nel loro ristorante Mamma mia, a Suzhou, dove
nei giorni scorsi c’è stata la cerimonia propiziatoria per il rientro alla grande di Higuain. Ovvero la consegna della statuetta del Pipita firmata da Genny di Virgilio, messa sulla mensola dove c’é già Maradona con Hamsik e Lorenzo Insigne. Alla festicciola -che ha visto anche la consegna da parte dello staff di Chinaples di una maglietta di Higuain firmata poco prima della partita Napoli-Fiorentina – ospite d’eccezione lo scrittore napoletano di fede azzurra Maurizio De Giovanni. Proprio il giallista ha depositato la statuetta del Pipita appena arrivata dall’Italia . Appeso al muro un prezioso quadro con lo stemma del Napoli in seta: é stato ricamato in Cina, c’ é voluto un mese per completarlo. È lì davanti che si brinda, si prega, si festeggia.

4